La musica oltre il sottofondo

La musica viene spesso usata come sottofondo delle giornate perché dà piacere e dà stimolo ai ricordi. Eppure secondo la scienza, la musica è in grado di creare meccanismi complessi nel nostro cervello. Precisamente gli impulsi viaggiano in reti cerebrali per rendere possibile la percezione della musica e l’immagazzinamento di quella già ascoltata.
La musica, inoltre, ha anche degli effetti benefici sulla salute. Infatti secondo alcuni studi scientifici la musica migliora alcune funzioni cerebrali.Secondo una ricerca scientifica dell’ospedale dei Bambini di Boston, i bambini musicisti hanno delle migliori prestazioni sulla memoria, sulla velocità di elaborazione e nella flessibilità ai cambiamenti. E non solo; alcuni ricercatori sostengono che la musica permetta di aiutare i ragazzi a un futuro scolastico migliore.

Sicuramente, analizzando questi dati, si può comprendere quanto la musica non sia solo un passatempo giornaliero, ma anche un ottimo modo per migliorare le prestazioni cerebrali e migliorare la nostra salute. Ma quale musica preferiscono ascoltare le persone oggi? Se si parla di adulti non può mancare il rock classico internazionale come Beatles, Queen, U2. Se invece vengono presi in considerazione adolescenti maschi probabilmente scelgono come sottofondo delle loro giornate generi come il Rap e l’Hip Hop. Mentre le adolescenti tendono a prediligere il pop. Una domanda sorge spontanea. Cosa spinge le persone ad ascoltare uno stile di musica rispetto a un altro? La risposta più gettonata è sicuramente la classica ‘mi provoca emozioni che altri stili musicali non riescono scaturirmi’.

Si tratta indubbiamente di una scelta istintiva che viene guidata dalle emozioni, ma forse anche altri fattori giocano il loro ruolo: le mode, sentirsi parte di un gruppo di persone che ascolta lo stesso genere, i contenuti dei brani. Insomma la musica, che ce ne accorgiamo o no, porta sempre con sé valori culturali, spirito di appartenenza, un mondo di espressione che va molto, molto oltre il sottofondo.

RedFury

Lascia un commento