Savona ricorda il semplice e grande Presidente Pertini

Stella (Sv) – Pertini viene ricordato ogni anno con una fiaccolata, nel giorno di memoria dedicatogli esprimiamo un atto di riconoscenza per gli insegnamenti ed i moniti di giustizia e di libertà di uno dei più grandi protagonisti della storia italiana.

Il Presidente Pertini ha rinunciato alla sua giovinezza per inseguire con coerenza il suo ideale socialista, neanche la galera lo ha piegato. Era un uomo di semplice e straordinaria mentalità, il suo hobby preferito era leggere libri di ogni genere, amava fumare la pipa e giocare a bocce, era un uomo che amava camminare in montagna. Un cammino da interpretare anche in senso filosofico. È partito dal basso, un uomo qualunque, con coerenza e filosofia si è reso l’uomo che conosciamo. Fautore delle idee di libertà e di uguaglianza, perseguite oltre gli ideali del suo partito,

ma per profonda fede interiore, devono essere parte anche delle nuove generazioni, perché è grazie a loro che questi valori verranno tramandati senza che il lavoro di Pertini sia stato inutile. Proprio per la sua volontà di ferro, per la lotta costante contro il male e i suoi insegnamenti viene ricordato da tutti come un coraggioso partigiano, un inflessibile uomo politico, l’apostolo della pace e del dialogo fra i popoli, il Presidente di tutti gli italiani. Un esempio del suo modo di pensare è la lettera che Pertini invia all’amico Umberto. 

Sandro descrive il suo senso di delusione nei confronti della società, la quale vilmente gli ha risposto solo con delusioni e amarezze, tutta la fiducia che lui aveva riposto in essa per costruire un mondo migliore si è rivelata una pugnalata alle spalle. Oggi ci troviamo davanti una società dove regna il malcostume, l’affarismo, la corruzione e il dispotismo. Ricordare i grandi nomi che hanno fatto la storia è un modo per non smarrirsi nell’incertezza del domani. Il pensiero dei predecessori può fare da guida per i posteri.

Re Nero

 

fonte dell’immagine: indipendenza.com 

1