MAMBA OUT!

Il 13 Aprile 2016, esattamente cinque anni fa Kobe Bryant giocava la sua ultima partita in NBA.

Esatto sono già passati cinque anni da quell’addio memorabile, ma sembra solo ieri quando Kobe Bean Bryant ha regalato allo Staple Center una performance da record al momento della sua uscita. Dopo vent’anni con la maglia dei Los Angeles Lakers, con il nr 8 e poi con l’iconico 24, il Black Mamba decise di ritirarsi. Con ben cinque titoli NBA vinti e oltre 33mila punti segnati, Kobe, che entrò nella lega come ragazzino di 17 anni, dimostrò che il continuo allenamento supera il talento, da qui nacque la “Mamba Mentality”.

Nonostante la sua mente fosse ancora in grado di sopportare l’alto ritmo della lega, il suo corpo non era in grado di continuare e dovette fare una scelta. Così all’inizio della stagione 2015-2016, il giocatore 37enne dei Lakers annunciò il ritiro. Decise che la sua ultima stagione sarebbe stata un grande saluto alla pallacanestro. Fino al 13 aprile, la sua ultima partita in NBA. Il mitico palazzo dei Los Angeles Lakers era pieno zeppo di tifosi del Mamba e numerose celebrità come Snoop Dogg, Jay-Z, ed ex-giocatori come Magic Johnson e Shaquille O’Neal non potevano mancare al famigerato addio di Bryant.

Fu proprio Shaq a sfidarlo pubblicamente a segnare 50 punti in quella sfida contro gli Utah Jazz. Una pazzia per un giocatore di 37 anni alla sua ultima partita. Ma non stiamo parlando di un giocatore normale, ma di Kobe Bean Bryant, infatti non solo ne segnò 60, ma vinse anche una partita che sembrava persa con un canestro nell’ultimo minuto. Kobe chiuse così una delle più leggendarie carriere con una prestazione altrettanto leggendaria. In fine abbandonò il parquet e prima di lasciarlo esclamò: “Mamba Out!

Loner